Come disattivare ibernazione su Windows 10

Cos’è l’ibernazione?

L’ibernazione del PC consiste nel salvataggio di tutto il contenuto della RAM  nel disco rigido, in modo tale da “congelare il sistema operativo” e, all’avvio successivo, trovare tutto esattamente dove lo avevamo lasciato.

L’ibernazione, a differenza della sospensione, non consuma energia, poiché il sistema non viene lasciato nella RAM ma viene copiato sul disco rigido. Essa consente quindi lo spegnimento totale del PC e di tutte le sue periferiche e consente di riprendere il lavoro in poco tempo.
Una via di mezzo tra sospensione e ibernazione è invece l’avvio rapido (detto anche hybrid boot). A differenza dell’ibernazione, l’avvio rapido non salva tutto il contenuto della RAM nel disco rigido. Esso salva infatti solo il kernel (che, in poche parole, è il cuore del sistema operativo), e non memorizza – come succede invece con l’ibernazione – programmi e servizi in esecuzione.

I vantaggi dell’ibernazione e dell’avvio rapido sono chiari, ma vi sono anche degli importanti svantaggi:

  • Se non riavviamo di tanto in tanto il PC, è come se non spegnessimo mai lo stesso, portandoci dietro errori e rallentamenti che sono fisiologici senza un riavvio che carica il sistema da zero.
  • Si mette sotto stress il disco rigido, in quanto, ad ogni ibernazione, viene scritto il contenuto della RAM. Ciò è un problema soprattutto se avete un SSD, le cui performance degradano con l’aumentare delle scritture.
  • Per consentire l’ibernazione, Windows si serve di un grosso file, denominato hiberfil.sys grande quanto la RAM a vostra disposizione, che occupa molto spazio e toglie risorse preziose a programmi e file.
  • Sia nel caso dell’ibernazione che dell’avvio rapido, i tempi di spegnimento aumentano, in quanto il sistema deve memorizzare il contenuto della RAM nel disco rigido.

Come disabilitare ibernazione su Windows 10 e cancellare il file hiberfil.sys?

Windows 10, anche quando l’ibernazione è disattivata, riserva parte del disco rigido al file hiberfil.sys, poiché tale spazio viene utilizzato anche per l’avvio rapido. Cancellare tale file disattiverà quindi anche l’avvio rapido e libererà qualche GB sul vostro disco.

Vediamo assieme come fare:

  • Facciamo clic con il tasto destro su Start e selezioniamo Prompt dei comandi (amministratore);

  • Digitiamo il comando  powercfg -h off e premiamo Invio.

disattivare ibernazione su Windows 10

Fatto! Abbiamo eliminato il file hiberfil.sys e liberato un bel po’ di memoria sul disco.

Riabilitare l’ibernazione

Se volete ripristinare l’ibernazione e l’avvio rapido, basta seguire questi passi:

  1. Avviamo il Prompt dei comandi (amministratore);
  2. Digitiamo powercfg -h on e premiamo invio;
  3. Fatto!

La redazione Geek’s Lab non si assume alcuna responsabilità su errori o danni causati dalla errata interpretazione della guida o dall’uso scorretto della stessa!

Se ti piacciono i nostri articoli seguici su: Facebook , Twitter e G+!!

  • Fabio

    Grazie 1000 ragazzi mi avete risolto un bel problema con un dual-boot.

  • Massimiliano Rigamonti

    Grazie per la info,con il disco SSD non utilizzavo più l’ibernazione

  • Alfredo

    Fatto..ma non mi funziona.

    • Geek’s Lab

      Non riesci a disattivare l’ibernazione?

  • Davide Ronaldo

    ma intendi windows powershell? da dove posso aprirlo visto che ho cancellato i collegamenti xD

    • Geek’s Lab

      Prompt dei comandi (amministratore). Tasto destro su Start.

      • Davide Ronaldo

        ok l’ho trovato e ha funzionato 🙂 però ho dovuto scrivere powercfg.exe /hibernate off