Come aggiungere un’esclusione a Sicurezza di Windows

Se stai leggendo questo articolo sicuramente utilizzi la protezione in dotazione di Windows 10, ovvero Sicurezza di Windows (Windows Defender). Questa protezione è molto valida e ci permette di utilizzare in sicurezza il nostro dispositivo senza dover ricorrere ad antivirus di terze parti; una comodità da non sottovalutare quindi. Come tutti gli altri software per la protezione di sistemi operativi, anche questo fornisce una protezione in tempo reale quindi al riscontro di un software o file considerato poco attendibile, entra subito in azione. Ma cosa si fa nel caso in cui il programma individui un falso positivo? Disattivare e riattivare la protezione in tempo reale ogni qual volta si deve utilizzare un software o file considerato non attendibile diventa parecchio fastidioso, entrano in gioco quindi, le eccezioni. Grazie a queste, possiamo segnalare a Sicurezza di Windows quali file o software non sono in realtà dannosi per il nostro pc in modo da utilizzarli ed installarli in tutta tranquillità. Vediamo come aggiungere un’esclusione a Sicurezza di Windows.

Aggiungere un’esclusione a Sicurezza di Windows – Guida

  • Andiamo su Start – Impostazioni – Aggiornamento e sicurezza  – Sicurezza di Windows;
  • Selezioniamo l’area Protezione da Virus e Minacce e nella sezione Impostazioni di Protezione da virus e Minacce clicchiamo su Gestisci Impostazioni;

  • Scorriamo la pagina fino a localizzare la voce Esclusioni e selezioniamo Aggiungi o rimuovi esclusioni;
  • Andiamo quindi ad individuare e selezionare il file, la cartella o l’eseguibile che vogliamo aggiungere come eccezione.

esclusione a Sicurezza di Windows

Grazie a questa impostazione la nostra protezione non impedirà più il funzionamento del file in questione. Naturalmente, dalla stessa schermata possiamo eliminare eventuali esclusioni impostate in precedenza e non più utilizzate.

La redazione Geek’s Lab non si assume alcuna responsabilità su errori o danni causati dalla errata interpretazione della guida o dall’uso scorretto della stessa!

Se ti piacciono i nostri articoli seguici sui nostri canali social: Facebook , Twitter e Instagram.