Ottimizzare il consumo di batteria con Windows 10

Windows 10 è un sistema pieno di novità. Sono molte le nuove funzioni interessanti introdotte dalla nuova release del sistema operativo di Redmond, tra le quali troviamo anche il nuovo sistema di gestione e monitoraggio del consumo della batteria. Quest’ultimo, dovrebbe aiutare l’utente a risparmiare la batteria del proprio PC portatile, accompagnandolo il più a lungo possibile laddove non vi sia una presa di corrente.

Di un sistema completo di monitoraggio della batteria si sentiva effettivamente la mancanza.  Questo, ci aiuta a capire meglio quali sono i programmi più energivori e quanto influiscono display, sistema e applicazioni sul consumo totale della batteria.

Quello che cercheremo di fare è di darvi dei consigli su come gestire al meglio il consumo della batteria con Windows 10. Illustrando, nel frattempo, le nuove funzioni di risparmio introdotte dalla nuova release del sistema operativo Microsoft.

Vediamo come ottimizzare il consumo di batteria con Windows 10

Attivare la funzione “Risparmia batteria” di Windows 10

Si tratta di una nuova (interessantissima) funzione introdotta da Windows 10, che ha il seguente scopo:

  • impedire l’esecuzione di servizi in background che scaricano la batteria, sincronizzando dati e ricevendo notifiche (si avranno, ovviamente, interruzioni in tali funzioni);
  • diminuire la luminosità del display, per consentire di estendere l’utilizzo del portatile quando la batteria scende sotto una determinata percentuale.

Per raggiungere questa funzione, basta cliccare su Impostazioni > Sistema e scegliere Batteria.

Ottimizzare il consumo di batteria con Windows 10

Cliccando sull’interruttore posto sotto “Stato attuale di risparmia batteria fino alla prossima ricarica” possiamo attivare manualmente la funzione di battery saver. In alternativa, possiamo impostare a nostro piacimento a quale percentuale di carica, far attivare in modo automatico la funzione “Risparmia batteria” (20% di default).

windows-10-batteria-statistiche-6

Come detto, “Risparmia batteria” impedisce l’esecuzione in background delle app. Da Impostazioni > Privacy >App in background è inoltre possibile decidere quali app mantenere attive in background, consentendo quindi di ottenere un risparmio ulteriore di batteria anche quando la funzione Risparmia batteria è disabilitata.

windows-10-batteria-statistiche-9

Impostare lo spegnimento del display e la sospensione

Se prevedete delle assenze ripetute dalla postazione di lavoro, potete impostare lo spegnimento del display e la sospensione del PC dopo pochi minuti, evitando un dispendio inutile di energia.
E’ possibile farlo con immediatezza da Start > Impostazioni > Sistema > Alimentazione e sospensione.

windows-10-batteria-statistiche-5

Mantenere bassa la luminosità del display

Il display è una delle componenti che hanno un maggior impatto sulla batteria. Se il PC è alimentato a batteria e l’ambiente lo consente – cioè la luminosità esterna non è troppo elevata – è sempre consigliabile diminuire manualmente la luminosità del display. Possiamo farlo da Start > Impostazioni > Sistema > Schermo, o dai tasti rapidi (ad es: fn+F5), oppure cliccando sull’icona della batteria nella barra in basso a destra, e poi sul simbolo della luminosità, che fa scegliere 4 livelli preimpostati (25%, 50%, 75% e 100%).

windows-10-batteria-statistiche-7

Disabilitare le connessioni wireless non utilizzate

Perché mantenere il Wi-Fi attivo quando stiamo scrivendo un documento e non ci serve una connessione internet? Perché non spegnere il Bluetooth quando abbiamo terminato il trasferimento di files? Le connessioni wireless utilizzano molta batteria. Se possiamo farne a meno, possiamo spremere dal nostro portatile qualche altra decina di minuti di utilizzo! Se non vi serve nessuna connessione wireless, potete anche impostare la modalità aereo, raggiungibile dal simbolo della rete in basso a destra dello schermo, ed essere sicuri di non consumare inutilmente batteria.

Aprire soltanto i programmi necessari

Se sei lontano da una presa per un po’ di tempo e devi scrivere un documento importante, faresti meglio a rimandare la partita al tuo gioco preferito o lo scroll delle notizie di Facebook al momento in cui potrai disporre di una presa!

Mettere mano al portafogli e comprare un SSD o una batteria nuova

Un SSD (Memoria a stato solido, solid-state drive) è un hard disk senza parti meccaniche, come le memorie flash dei nostri smartphone. Non avendo dischi o testine in movimento, consentono non soltanto di ottenere maggiori prestazioni, ma anche di risparmiare una notevole quantità di batteria. Se usate molto il portatile in mobilità e ne avete la possibilità, di sicuro sono soldi ben spesi!
Inoltre, se la vostra batteria è usurata, potete pianificarne la sua sostituzione, oppure potete comprare una batteria di ricambio, da sostituire a quella principale quando si scarica.

In definitiva

Utilizzare un PC portatile fuori casa ed essere certi di ritornare a casa avendo portato a termine il proprio lavoro non è semplice. Tuttavia, con un po’ di accortezza – ed anche con l’aiuto delle nuove funzioni di Windows 10 – possiamo sicuramente pianificare meglio l’utilizzo del nostro PC con la speranza che la batteria non ci abbandoni prima del dovuto.

Se avete altri suggerimenti su come ottimizzare il consumo di batteria con Windows 10 (e non solo), non esitate a scriverlo nei commenti!

LEGGI ANCHE:

Se ti piacciono i nostri articoli seguici su: Facebook , Twitter e G+!!