Rimuovere o disabilitare app preinstallate – Android

Ogni volta che configuriamo un nuovo smartphone Android troviamo molte (spesso troppe) applicazioni preinstallate che, nella maggior parte dei casi, non utilizzeremo.

Queste applicazioni, non solo riempiono il menù e la memoria del nostro dispositivo ma rallentano lo smartphone in quanto, molte di esse restano in esecuzione in background, sottraendo risorse per i task più importanti. Questo pregiudica maggiormente i dispositivi di fascia bassa nei quali, le applicazioni di default riempiono memoria preziosa per il loro corretto funzionamento.

Vediamo come rimuovere o disabilitare le App preinstallate su Android:

SMARTPHONE SENZA PERMESSI DI ROOT

Se il tuo smartphone non ha i permessi di root (nessuno smartphone li ha, a meno che non viene modificato), puoi disabilitare le applicazioni che non utilizzi da:

  • Impostazioni – Applicazioni (Gestione Applicazioni) – Tutte;
  • Selezioniamo l’app che vogliamo disabilitare e clicchiamo appunto su Disattiva (oppure su “Disinstalla aggiornamenti” e poi su “Disattiva”, a seconda dei modelli).

Disattiva-app

In questo modo le app che non usiamo non si avvieranno da sole, e il vostro smartphone avrà maggiori risorse disponibili per le applicazioni più utilizzate.

Nota: la funzione “Disabilita” è disponibile solo per gli smartphone con Android 4.0 e superiori. Quindi, se hai uno smartphone più datato, sarai costretto ad ottenere i permessi di root per cancellare le app di sistema, come vedremo sotto.

SMARTPHONE CON PERMESSI DI ROOT

Non tutte le app di sistema possono essere disabilitate senza i permessi di root. Gli utenti più smaliziati, che hanno attivato i permessi di root nel proprio dispositivo Android, possono cancellare qualsiasi applicazione di sistema.
Questo costituisce senz’altro un vantaggio, in quanto possono essere rimosse molte app “inutili” che non possono essere semplicemente disattivate, ma anche un rischio.

Infatti, se si rimuovono app fondamentali per il buon funzionamento del sistema, si rischiano danni più o meno gravi al proprio dispositivo. Quindi, prima di iniziare questa operazione, occorre avere un’idea di quali applicazioni possono essere rimosse senza conseguenze e anche di cosa fare nel caso in cui il proprio dispositivo non si avvii più o dia problemi a causa della rimozione di determinate applicazioni.

L’app di gran lunga migliore per effettuare tale operazione è senz’altro Titanium Backup, scaricabile dal Play Store, cliccando qui.

Vediamo assieme come si usa:

  • Per sicurezza, attiviamo la voce Debug Usb dal menù Impostazioni – Opzioni Sviluppatore (se non avete questo menù, attivatelo da Impostazioni – Info sul dispositivo e toccate 7 volte di fila “Numero build”);
  • Una volta scaricata l’app, apriamola e concediamo i permessi di root;
  • Adesso appariranno alcuni messaggi di avviso sull’utilizzo dell’App;
  • Selezioniamo la voce Backup/Ripristino nella quale troveremo la lista di app di sistema e non; 
  • Selezioniamo l’applicazione che vogliamo rimuovere;

QuickMemo-_2015-02-27-20-23-14

  • Dalla schermata successiva possiamo rimuovere l’app e/o effettuare il backup dell’applicazione stessa (è sempre raccomandato effettuare un backup prima di disinstallare, così che, in caso di malfunzionamenti o problemi, possiamo ripristinarla);

Rimuovere o disabilitare app preinstallate

  • Una volta selezionata la voce Disinstalla apparirà la seguente schermata. Selezioniamo Si per completare la rimozione.

QuickMemo-_2015-02-27-20-23-59

Ripetiamo tale operazione per tutte le app che vogliamo eliminare, così non avremo più il nostro device, pieno di applicazioni di default!

La redazione Geek’s Lab non si assume alcuna responsabilità su errori o danni causati dalla errata interpretazione della guida o dall’uso scorretto della stessa!

Se ti piacciono i nostri articoli, seguici su Facebook e su Twitter!